LETTORI FISSI

sabato 1 novembre 2014

I PUPI: tradizione e passione "made in Sicily"

                      "Siamo tutti pupi animati dall'onnipotente spirito divino
            che è nel cuore di tutti gli esseri e tutti agita al ritmo incalzante del tempo
                                           col potere della meraviglia."

 Con questa frase di Luigi Pirandello si apre la brochure de        "I PUPI".



Il giovane brand nasce a Capo d'Orlando (ME) grazie ai 

giovani fratelli Casella. 

Il logo che caratterizza la linea rispecchia esattamente quello 

che nel XIX secolo le opere teatrali delle marionette 

rappresentavano: la PASSIONE, la TENACIA, la DIFESA,     

l’ AMORE.

Si compone, infatti, di 4 figure: il pupo, rappresenta l'uomo 

che difende la propria amata mediante lo scudo; l'amata 

ricambia il gesto eroico con il suo bacio.


I pupi (dal latino pupus, i, ‘bambino’) rappresentano uno dei 
prodotti più originali della cultura siciliana. 
Si tratta delle tipiche marionette armate di quel teatro 
popolare, di presunta origine spagnola, che fu attivo a Napoli 
e, in particolare, dagli inizi del XIX secolo, in Sicilia, dove 
raggiunse rapidamente enorme popolarità. Silvio D’Amico li 
ha definiti ”il fenomeno teatrale italiano più importante 
dopo 
la Commedia dell’Arte ed il Melodramma”.
I pupi 
esprimevano un’idea epica e drammatica del mondo: nelle 
varie contrapposizioni tra Bene e Male.
Anche se ai giorni nostri l’Opera dei pupi non gode più dei 
fasti degli anni precedenti, essa continua a mantenere ben 
salda la sua intensa carica di tradizione e di simbolo forte 
della cultura siciliana.
Punto di riferimento fondamentale per la salvaguardia di tale 
patrimonio artistico è oggi il Museo delle Marionette “
Antonio Pasqualino”di Palermo che accoglie circa tremila 
pezzi tra pupi, marionette e ombre sceniche, nonché una 
sezione dedicata alle marionette provenienti dall’estremo 
oriente ed alcuni esempi di marionette napoletane. I pupi 
siciliani vantano, inoltre, un riconoscimento assegnato a 
poche altre espressioni culturali e tradizionali: nel 2001, 
infatti, sono stati proclamati dall’Unesco «Capolavori del 
Patrimonio Orale e Immateriale dell’Umanità».

Questo nuovo marchio tutto italiano, o meglio siciliano, 
rappresenta il frutto dell'alta sartoria italiana.

Le collezioni sono molte ed ogni articolo della collezione 
Caos 
prende il nome da 
un personaggio della famosa OPERA DEI PUPI.

Collezione Gyepen

Collezione Glam


Collezione Dust

collezione Borromini
Collezione Caos

Collezione Custò


La linea Caos caratterizzata dal logo, la Glam luminosa, la Custo moderna, fresca e giovane, la Gyepen in tweed incrociato, la Borromini con i suoi quadretti e la Dust con effetto cinghialino.

Ma I PUPI non è solo borse, ma anche svuota-tasche , cinture, portafogli, foulards....e molto altro.

Ecco cosa ho scelto io:
http://www.ipupicollection.com/shop/bauletto-quadro-borse-collezione-summer-borse-collezione-custo/bauletto-quadro-blu/

il bauletto quadro blu della linea Custò.

Ve lo mostro in queste foto:


          









Non la trovate favolosa??!! 
Al tatto risulta essere morbidissima, grazie al materiale in 
PVC spalmato, vacchetta naturale; la metalleria è in ottone.

Vi consiglio davvero di fare un salto sul loro 
sito 
e di farvi un regalo di alta qualità, tutto made in Italy, anzi in 
Sicily.

Ringrazio l'azienda per la fiducia e vi saluto con affetto.

Silvia

3 commenti:

  1. Che belle creazioni, grazie per la segnalazione!!!

    http://langolodellacasalinga.blogspot.it/

    RispondiElimina
  2. Bellissime e meravigliose borse e accessori

    RispondiElimina
  3. sono magnifiche , quella che hai scelto è davvero stupenda.

    RispondiElimina

Contattami qui

Nome

Email *

Messaggio *

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...