LETTORI FISSI

giovedì 1 gennaio 2015

Gnoramà: socialmente utile e bello

Oggi si torna anche un po' bambini, grazie ad una collaborazione carinissima con....

Gnoramà.



Gnoramà è una tipica espressione dialettale del versante montuoso della Majella Orientale, significa 'signora mastra', figura importantissima nella gerarchia del lavoro artigianale familiare. 'Braccio destro' del marito artigiano, lo assisteva in tutte le operazioni più rilevanti della sua attività.
Sandra, fonte ispiratrice del progetto e della creatività dei prodotti, decide di riprendere questa bellissima espressione, per condensare il suo ruolo di 'direttrice creativa'.

Nasce così la voglia di far fruttare la sua inventiva per contribuire allo sviluppo personale e professionale delle donne nordafricane, che vivono in condizioni di disagio in Tunisia. Grazie a contatti locali si individua un gruppo di donne con particolari abilità manuali e con tanta voglia di crescere!

Il progetto che sta alla base del marchio Gnoramà è, infatti, quello di offrire un prodotto al 100% naturale e fatto a mano, vale a dire un prodotto di qualità e al tempo stesso artigianale, peculiarità, questa, che garantisce che ogni pezzo sia unico e irripetibile. Tutto ciò trova radici nella intersezione e nella contaminazione tra i due mondi e le due abilità creative che rappresentano.

Ecco cosa ho ricevuto io:

una simpatica gnomina dalle lunghe trecce nere ed una simpaticissima apina.


Le Collezioni Gnoramà.

Gnomi, Animaletti, Mestieri, Festività, Ricorrenze.....


Gnomi: la famiglia è composta da Gnomo, Gnoma e Gnomella, simpatici abitanti dei boschi, caldi e colorati che ispirano storie fantastiche e portano fortuna a chi li colleziona.

Animaletti: buffi e colorati.

Mestieri: new entry tra gli articoli di lana infeltrita. Forze dell'ordine in formato “tascabile” vestono le divise dei principali corpi militari italiani: Polizia e Carabinieri. Non mancano sportivi e campioni olimpici, ma anche la fioraia e il vigile urbano, mestieri molto importanti nella città Gnoramà.

Festività: a seconda del periodo dell'anno, arrivano gli articoli tematici, come Babbo Natale con la sua splendida compagna. 

Ricorrenze: nascita, comunione, laurea, matrimonio, eventi da festeggiare con originali personaggi soffici e colorati.

'Solo per te': "invia una fotografia" è il motto per realizzare caricature di amici e conoscenti. 

Quadri: piccoli quadri di soffice lana dai disegni semplici e colorati. 

Le collezioni speciali 


I manufatti in cui è espressa tutta la creatività di Sandra, musa del progetto Gnoramà, sono pupazzi tratti dal mondo della fantasia letteraria o immaginaria, ghirlande decorative per Natale, quadri dalle svariate dimensioni con coloratissimi scenari fantasy caratterizzati dalla presenza di personaggi ricorrenti: il saggio gnomo e l'affezionata pecorella.


Le caratteristiche principali dei prodotti Gnoramà sono la realizzazione interamente manuale e l'utilizzo di materie prime naturali.
La realizzazione manuale rende ogni prodotto unico e inimitabile, anche se parte di una collezione avente unico soggetto. Ogni pezzo, con la sua unicità, porta con sè la storia di chi lo ha lavorato, con cura e passione.
La scelta di materiali naturali rappresenta la volontà consapevole di allontanarsi da plastiche e simili. La nostra materia prima è notoriamente rinnovabile, atossica, calda e naturalmente morbida. Lavabile, riparabile e riciclabile, profuma di fiori di lavanda, chiodi di garofano o altre essenze che la preservano in modo naturale.

Per cui quelle che possono sembrare imperfezioni dei prodotti, sono da considerarsi elementi unici di prodotti irripetibili nella loro artigianalità.

Che dire con Gnoramà si diventa tutti un po' bambini e si fa contemporaneamente del bene.

Ecco i protagonisti di questo grande progetto:

Sandra - fonte ispiratrice del progetto

Pupazzi realizzati a mano in feltro di lana
In seguito ad un intervento chirurgico, Sandra sviluppa una vena creativa che la induce a sperimentare tecniche di lavorazionemanuale di vario tipo, con la cera e la lana cardata. Nascono le sue prime creazioni: candele, gnomi, quadri. Comincia a restaurare mobili antichi in maniera eccentrica e creativa, rendendoli pezzi unici. Sviluppa la passione per i murales, decorando con gli acrilici gli interni delle camerette con soggetti scelti dai bambini.
Con effetto terapeutico, si dedica sempre più alla creazione di manufatti artigianali, con particolare attenzione all'utilizzo dimateriali naturali. Scopre il piacere di lavorare la lana cardata e colorata utilizzando la tecnica di infeltrimento a secco: pupazzi, bambole, gnomi portafortuna, animaletti, quadri di svariate dimensioni, ghirlande natalizie.
I suoi manufatti sono molto apprezzati da amici e conoscenti, grandi e piccoli, e Sandra comincia a ricevere molte richieste grazie alle sue abilità manuali e alle caratteristiche del materiale scelto, la lana, piacevole al tatto e vivace nei colori. 
Da maggio Sandra non è più tra noi, tuttavia la sua forza ispiratrice è linfa vitale per il progetto Gnoramà.

Gianluca -  imprenditore

Cugino di Sandra, sostenitore del progetto Gnoramà a lei dedicato.
Avvia il progetto di produzione in Tunisia, dove, grazie ad amici italiani che vivono lì, crea una rete artigianale con donne locali, abili nella manualità e fortemente motivate a riscattarsi da condizioni di vita disagevoli. 
Si occupa inoltre di trovare i finanziamenti utili a sostenere il progetto.

Alessandra - marketing

Amica di Sandra, si occupa del coordinamento delle attività di marketing necessarie a far vivere il progetto. Affianca Gianluca nelle scelte strategiche e cura gli aspetti legati all'immagine.

 

Stefania , Anna e Giovanna - designers

A Stefania è affidato il compito di seguire il campionario e la produzione delle collezioni, a partire dalla scelta dei materiali, passando per la realizzazione manuale, il confezionamento e la spedizione. Esporta la tecnica appresa da Sandra nei caldi luoghi nordafricani e segue la produzione effettuata dalle artigiane.
Anna e Giovanna hanno un importante ruolo di supporto alla nascita del progetto con le loro abilità manuali e si occupano della realizzazione dei prototipi.

Le artigiane tunisine - les dames à la maison

Tunisine, dai 16 ai 54 anni, sono donne entusiaste dell'opportunità di lavorare, non solo per il sostentamento economico della famiglia, riscattando così la loro posizione sociale, ma anche per la possibilità di conciliare le loro attività quotidiane: mantenimento della casa, accudimento degli animali, non da ultimo l' educazione dei figli.
La lavorazione artigianale nelle case diventa insegnamento per la prole, che fa bagaglio della tecnica acquisita e si cimenta con abilità, riuscendo benissimo.
Fra loro: 
Ferdawes e Toumader sono amiche di sempre e vicine di casa e lavorano insieme, raccogliendo intorno a sé i prori figli che giocano e studiano.
Kouloud è una sedicenne volenterosa che, smessi i panni della studentessa, si diverte a realizzare pupazzi colorati, accanto alla zia che le ha fatto conoscere questa tecnica. 
Così si diffonde la possibilità di lavorare, divertendosi, imparando e trasmettendo. 


IO POSSO SOLO DIRMI ONORATA DI ESSERE STATA SCELTA COME TESTER PER QUESTO PROGETTO; RINGRAZIO L'AZIENDA PER LA FIDUCIA E LA COLLABORAZIONE E VI INVITO A VISITARE LE LORO PAGINE:




Per i vostri regali scegliete Gnoramà! ;)

1 commento:

  1. Che bella iniziativa!!!
    Incentivare lo sviluppo delle donne nordafricane e allo stesso tempo creare questi gnometti e animaletti deliziosi. Davvero carini.

    RispondiElimina

Contattami qui

Nome

Email *

Messaggio *

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...